"Cucinare è come amare.. o ci si abbandona completamente o si rinuncia."

lunedì 23 marzo 2015

Torta mimosa all'ananas con crema diplomatica

Seppur con qualche giorno di ritardo, pubblico una torta "simbolo" per tutte le donne. Un dolce intramontabile che ben si adatta ad ogni tipo di occorrenza femminile. Nel mio caso, ho fatto questa torta per festeggiare il compleanno della mia mamma, quale miglior occasione per farla. Ho visto molte versioni di mimosa, completamente farcite con panna o bagna alcolica oppure sostituire l'ananas con altri frutti di stagione. Tutte versioni da provare ma, personalmente, ho preferito utilizzare quella tradizionale con succo e pezzi di ananas sciroppata. Come farcia, ho optato per la crema diplomatica, un'unione tra crema chantilly e crema pasticcera. Diversamente da quello che credevo fino a poco tempo fa, la crema chantilly si ottiene semplicemente montando la panna con lo zucchero a velo e aromatizzando il tutto con la vaniglia. La crema diplomatica, invece, si ottiene mescolando la crema pasticcera con la chantilly. La torta è più buona mangiata il giorno dopo e si conserva chiusa ermeticamente per 2-3 giorni.

Ingredienti per una torta mimosa di circa 22 cm di diametro:

Ingredienti per il pan di spagna ( diametro 22 ):
  • 4 uova grandi
  • 90 grammi di farina 00
  • 30 grammi di fecola di patate
  • 100 grammi di zucchero al velo
Ingredienti per il pan di spagna (diametro 20 - vi servirà per fare la decorazione):
  • 2 uova grandi
  • 60 grammi di farina 00
  • 30 grammi di fecola di patate
  • 90 grammi di zucchero al velo
Ingredienti per la crema pasticcera:
  • 3 tuorli d'uovo
  • 250 ml di latte fresco intero
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • 60 grammi di zucchero
  • 35 grammi di farina 00
Ingredienti per la crema chantilly:
  • 125 ml di panna fresca
  • 10 grammi di zucchero al velo
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia
Ingredienti per la bagna analcolica:
  • 200 ml di acqua
  • 100 grammi di zucchero
  • 100 ml di succo d'ananas sciroppato (tenere da parte l'ananas: ne occorre circa 100 grammi)
Preparazione:
  • Preparare i pan di spagna nel seguente modo: Montare le uova con lo zucchero per minimo 20 minuti fino a renderle chiare e raddoppiate nel loro volume. Aggiungere gradatamente le farine mescolate e cuocere negli stampi rivestiti di carta forno per circa 30 minuti in forno statico preriscaldato a 180° (o comunque fino a prova stecchino). Vi consiglio di preparare i pan di spagna il giorno prima per poterlo poi tagliare senza sbriciolarlo. 
  • Preparare la crema pasticcera nel seguente modo: Riscaldare il latte con i semi ed il baccello di vaniglia. Nel frattempo, montare i tuorli con lo zucchero e aggiungere la farina. Filtrare il latte caldo e aggiungerlo al composto di tuorli. Rimettere il tutto su fiamma fino ad addensamento e lasciamo raffreddare la crema. Vi consiglio di spolverizzarla con lo zucchero semolato per evitare che si formi la fastidiosa patina gialla.
  • Nel frattempo, preparare la bagna: riscaldare l'acqua con lo zucchero fino a scioglimento di quest'ultimo e aggiungere, poi, lo sciroppo d'ananas.
  • Preparare la crema chantilly nel seguente modo: Almeno un'ora prima di montare la panna, lasciare in infusione la vaniglia. Filtrare la panna, aggiungere lo zucchero al velo e mescolarla in una ciotola di acciaio e fredda. Vi consiglio di mettere in freezer per qualche minuto ciotola e fruste.
  • Prepariamo la crema diplomatica mescolando dall'alto verso il basso la crema chantilly che verrà incorporata alla crema pasticcera. 
  • Togliere i bordi dai due pan di spagna, ricavandone la parte chiara della mollica. A sua volta, tagliare il pan di spagna più piccolo in cubetti piccoli, invece, tagliare il pan di spagna grande a metà. Bagnare il primo strato di pan di spagna e farcire con abbondante crema diplomatica e pezzetti di ananas sciroppata. Chiudere con il secondo disco, bagnarlo nuovamente e rivestire interamente la torta con la crema diplomatica ( bordi inclusi ). Attaccare esternamente i pezzetti di pan di spagna per creare l'effetto mimosa. Conservare in frigo. Meglio se la farcite il giorno prima.

2 commenti:

  1. Fa niente anche se è in ritardo, una torta così è sempre ben accetta!
    Buonissima, ciao
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana! A presto e buona serata! :-)

      Elimina